Chiodare ad Ulassai

Quando visiti Ulassai per la prima volta, ti rendi subito conto dell’immenso potenziale che il posto ha per aprire nuove vie. Ogni giorno spuntano fuori nuovi progetti pronti ad essere liberati.

nannai bolting in ulassai

Il materiale

Il nostro team chioda solo con acciaio 316L certificato, preferibilmente con fittoni a resina. In molte zone la roccia è comunque talmente solida da consentire tranquillamente una chiodatura a spit.

Prerequisiti

Se vuoi chiodare una via nuova, sii certo di essere ben a conoscenza di quello che stai facendo. Le vite di molti climber saranno nelle tue mani! Se non ti quadra tutto al 100% , chiedici un consiglio. Meglio essere sicuri prima, che dispiaciuti poi. Pulisci bene le tue vie, rendile sicure controllando che non sia rimasto memmeno un frammento di roccia fragile o in procinto di cadere. Spolvera le prese, puliscile dalla terra, strappa l’erba e taglia gli arbusti ove necessario. Controlla tutto quello che fai due, anche tre volte.

C’è una linea sottile tra il concetto di “chiodare lungo” o “chiodare troppo”. L’importante è far si che il tuo lavoro non sia mai pericoloso per gli altri. Non iniziare a far buchi a casaccio, rifletti bene su dove piazzare il chiodo. Metti prima dei segni con la magnesite, prova poi a simulare il moschettonaggio da una presa comoda e a valutare come scorre la via e infine fai il tuo buco al di fuori di nicchie che impediscano lo scorrimento dell’acqua. Se vuoi tenere per te la prima libera della tua via, metti un cordino appeso al primo chiodo. Dopo 6 mesi però, la via diventa automaticamente aperta anche agli altri scalatori. Condividi con tutti i climber la tua passione, i tuoi sforzi e i risultati. Facci sapere dove hai chiodato.

Gradazioni e prime libere

Molte vie hanno appena una o due ripetizioni, quindi spesso il grado è ancora suscettibile di variazioni nei settori nuovi. Se vi sembra che un grado sia completamente sbagliato, vi preghiamo di non esitare a contattarci per comunicarci la vostra opinione. Se vi siete aggiudicati una first ascent su una delle vie non ancora liberate, contattateci tramite il sito con vostro nome/cognome e grado proposto. La storia si scrive una volta sola.